mangiare zona Vesuvio

Le terri fertili del Vesuvio danno vita a tante prelibatezze

Gli Scavi di Pompei ed Ercolano, Oplonti e le Terme di Stabia. Queste, con ogni probabilità, sono le prime cose che ci vengono in mente quando parliamo del Vesuvio. Oltre alla sua preponderante importanza storica e archeologica, il terreno che circonda il vulcano è anche noto per la sua fertilità e per dare vita a tante prelibatezze.
Nelle zone più basse e pianeggianti, si producono in maggioranza gli ortaggi, come fave e piselli, mentre nelle zone più alte nasce il rinomato Pomodorino del Piennolo, gli olivi e la vite che ci donano olii e vini tipici della zona. Elementi, questi, che diventano un motivo in più per decidere di andare a mangiare carne a San Giuseppe Vesuviano.

Ogni amante della carne sa quanto sia importante l’apporto dell’olio e del vino. L’olio aiuta gli aromi a svilupparsi, mentre il sapore del vino esalta e viene esaltato dai tagli di carne scottona che vengono serviti nelle migliori bracerie di Napoli e Provincia. Tra quelli tipici della zona e riconosciuti, ricordiamo il Vino Vesuvio e il Lacryma Christi. Entrambe i vini possono essere bianchi, rosati o rossi, ma quello che distingue i due vini è la resa alcolica che le uve hanno nel prodotto finito.

Se state cercando un ristorante di carne alla brace in provincia di Napoli, dirigetevi senza indugio alle pendici del Vesuvio. Anche se non siete grandi esperti di cultura eno-gastronomica, avrete l’occasione di scoprire tutti i luoghi dei sapori di uno dei tratti più rinomati e affascinanti della provincia di Napoli.